You are here:

MultiPlayer-Italia

FacebookYouTube

I videogiochi online aumentano le capacità sociali

I videogiochi online hanno raccolto sempre moltissime critiche, soprattutto da quando sono diventati il fenomeno mondiale dell’intrattenimento tra le fasce più giovani della società. Il loro capo d’accusa - diventato un mantra tra pedagogisti e associazioni di genitori - è sempre stato quello di essere la causa dell’isolamento degli adolescenti e di essere violenti e diseducativi. Tuttavia, nuove ricerche appena pubblicate hanno messo in dubbio questi argomenti e, al contrario, dimostrano quanto i videogiochi online non solo non impediscono le relazioni sociali “reali”, ma addirittura faciliterebbero i contatti tra i giocatori. 

Lo studio più importante in questo ambito è stato realizzato dai ricercatori dell’Università Statale della Carolina del Nord (NCSU), dall’Università di York (Toronto, Canada) e dall’Istituto di Tecnologia dell’Università dell’Ontario (Canada). Nick Taylor, professore associato della NCSU ha reso pubblici i risultati di questa ricerca affermando che "i giocatori non sono quelle persone antisociali rinchiuse in una stanza che siamo abitutati a vedere negli stereotipi della cultura popolare, bensì delle persone molto aperte e socievoli” e che questo “non rappresenta una sorpresa per la comunità dei giocatori, pero vale la pena farlo sapere a tutti gli altri”. Se poi ci si aggiunge il brivido di una scommessa alla roulette online o al poker, il risultato è ancor più positivo. 

img00

Per realizzare lo studio, i ricercatori hanno partecipato a più di 30 eventi, tra il Canada il Regno Unito, dedicati a qualsiasi tipo di gioco, durante i quali hanno osservato il comportamento di migliaia di giocatori. Inoltre hanno realizzato un sondaggio su 378 giocatori, focalizzando l’attenzione in particolare sui partecipanti all’ EVE Online e al World of Warcraft

Taylor, speigando i risultati, ha specificato che “i giocatori analizzati realizzavano contemporaneamente vari comportamenti sociali: guardare le partite, parlare, bere e chattare. Pertanto, la conclusione che ne deriva è che i giochi non eliminano l’interazione sociale, bensì la complementano. E questo dato vale indipendentemente dal gioco in cui si è impegnati o se il comportamento di un giocatore in un determinato game è altruista o meno. Un giocatore per esempio potrebbe essere assolutamente spietato nel gioco e allo stesso tempo essere aperto e sociale nella realtà".

img01

Questa non è la prima ricerca ad aver messo in luce gli aspetti positivi dei giochi online, contrastando l’opinione comune secondo cui assorbirebbero completamente il tempo e la mente dei giocatori. L’Università di Penn State, in Pennsylvania (USA), ha comprovato che i videogiochi sono utili anche per rafforzare i legami con amici o familiari che si trovino lontani. 

Allo stesso modo, un gruppo di scienziati dell’Università “Charles Darwin”, in Australia,  è arrivato alla conclusione che i videogiochi online promuovono il Senso Psicologico di Comunità (PSOC, la sigla in inglese), ossia il senso virtuale di una comunità che si rifletta nel comportamento degli utenti. Secondo l’esito di questa indagine, mentre chi gioca a passatempi nei quali non è prevista l’interazione è solitamente una persona schiva, chi opta per i giochi online (i cosiddetti multiplayers) migliora le sua abilità sociali.

img03 

Per realizzare questa investigazione sono state analizzate 415 persone, separate in tre gruppi: i giocatori che preferiscono giochi senza interazione con altre persone; quelli che invece scelgono i giochi in rete Lan/Wan (si possono giocare solo tra persone collegate a una rete determinata, in genere negli internet caffè); infine le persone che preferiscono i giochi MMORPG, che si possono giocare online da qualsiasi posto che abbia una connessione a Internet.

 

Lo studio ha valutato il PSOC e il grado di motivazione nello stabilire relazioni interpersonali. Chi era impegnato in giochi in cui l’interazione non era necessaria ha mostrato un grado inferiore in entrambi gli aspetti, mentre i migliori risultati li hanno registrati i giocatori di videogiochi online. 

Tutti gli studi hanno poi scoperto altri aspetti positivi. Quello portato avanti dagli scienziati dell’Università della California del Sur, per esempio, è arrivato alla conclusione che, combinando un programma di esercizio fisico con un altro di videogiochi, si può stimolare uno stile di vita più sano. In Uganda, invece, alcuni ricercatori hanno utilizzato I giochi al computer nella prevenzione del contagio dal virus dell’HIV che causa l’AIDS. Il sistema si basa sulla combinazione di videogiochi, un forum dedicato su Internet e alcune fiction, permettendo ai giovani di scegliere il formato preferito per l’acquisizione delle conoscenze necessarie. 

 

 

MINECRAFT

Minecraft Recensione

Minecraft è un adventure game in prima persona; un mondo dove hai la possibilità di costruirti qualsiasi oggetto, struttura o mezzo immaginabile...

WORLD OF WARCRAFT

WoW Recensione

In World of Warcraft i giocatori assumono i ruoli degli eroi di Warcraft per esplorare, avventurarsi e intraprendere ricerche in un vasto mondo...

TEAM FORTRESS 2

TF2 Recensione

In Team Fortress 2 potrete scegliere l'attitudine del vostro eroe tra ben nove calssi e formare un team affiatato e letale per vincere tutte le sfide...

PORTAL 2

Portal 2 Recensione

L'ottima accoglienza riservata a Portal sia dalla critica che dal pubblico ha spinto Valve a realizzarne un seguito pensato per arricchire sotto ogni punto di vista quanto di buono era già stato fatto!